Luca Galvagno, ingegnere civile per la gestione delle acque, vive e lavora ad Ormea con la sua compagna di vita e con Gioele, il discolo e cocco della casa.
Si occupa di progettazione strutturale, idraulica ed architettonica e recentemente si è abilitato come professionista antincendio inserendosi negli elenchi del Ministero dell’Interno.
La propria attività professionale lo impegna prevalentemente nella progettazione di opere pubbliche e collabora quotidianamente con le amministrazioni pubbliche presenti sul territorio, in particolare quelle dell’alta Val Tanaro.
Profondamente legato al proprio territorio che ritiene una risorsa da scoprire ed è da sempre sensibile ai problemi di dissesto idrogeologico: si laurea, infatti, con una tesi di idraulica sul recupero energetico dagli impianti degli acquedotti.
La sua esperienza lavorativa gli ha permesso di approfondire gli sviluppi dei dissesti provocatisi sul territorio colpito ed ha maturato una consistente esperienza ”sul campo” in materia di dissesto idrogeologico: ha vissuto in prima persona l’evento alluvionale dell’Alta Val Tanaro di Novembre 2016, esperienza che lo ha portato a riflettere profondamente sul ruolo della professione di ingegnere.

Per la prima volta concorre alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo dell’Ordine, convinto, considerata la propria esperienza personale e professionale, di potersi rendere portavoce all’Ordine dei problemi della categoria rapportati alle realtà territoriali dei piccoli comuni e di quei territori più lontani dai grandi centri della Provincia.